+39 099 7721047 (tel/fax)
Centro Socio-Sportivo: +39 099 7721286

Parrocchia Santa Famiglia
Via Lago d'Albano snc
74121 - Taranto (TA)

La Storia

La Parrocchia "Santa Famiglia di Nazaret" è di costruzione abbastanza recente: i lavori cominciarono nella seconda metà degli anni '60, con la gente del quartiere che si appoggiava, nell'attesa del completamento della costruzione, presso i box antistanti l'allora cantiere.

 

La chiesa fu inaugurata e benedetta nella notte di Natale del 1967, da Mons. Guglielmo Motolese. Sono, quelli, anni in cui la parrocchia non è neanche raggiungibile, in quanto costruita nel cuore della Salina Grande, in aperta campagna: basti pensare che i pascoli arrivavano fino al sagrato, con le pecore che pascolavano fino all'ingresso della chiesa. 

 

Il primo parroco fu Don Martino Costantini, che ebbe il merito di firmare la richiesta, fatta dai cittadini del quartieri, per ottenere la costruzione di una strada che collegasse la chiesa al resto della città

 

Il 25 Ottobre 1970 diventa parroco Don Romano Carrieri, che ha esercitato la sua carica per trent'anni, affiancato negli anni da Don Vito Lasorella (prima coadiutore, poi vicario, allora insegnante di matematica presso il Fermi, che fece della nostra parrocchia un punto d'appoggio per portare avanti il suo mandato sacerdotale) fino al 1995, e da Don Ivo Mitidieri fino al 2000

 

Nei trent'anni di Don Romano la parrocchia diviene l'unico punto di aggregazione del quartiere, che allora contava circa 500 famiglie con 5000 abitanti. Questo basta per far capire quale fosse la densità della popolazione di allora. Gli iscritti al catechismo erano tantissimi: si parla di circa 700-750 bambini

 

La parrocchia come famiglia: è con questo spirito che la biblioteca parrocchiale diventa il vero e proprio centro di cultura del quartiere. Era aperta a tutti, tutti i pomeriggi, ed era anche il punto in cui gli studenti più giovani si incontravano per fare il doposcuola ai bambini più piccoli e più disagiati del quartiere. Vi era, allora, una vera e propria collaborazione con la scuola elementare "Codignola", ora ITIS Archimede

 

Non mancavano i divertimenti: la Domenica pomeriggio, ad esempio, tutti i ragazzi ed i bambini che erano iscritti e partecipavano al catechismo (mostrando il libretto delle presenze timbrato) potevano accedere gratuitamente al cinema parrocchiale, fino alla fine degli anni '70. 

 

Grande era anche il rapporto con le famiglie: è negli anni '70 che nasce il dono del ramoscello benedetto durante la Domenica delle Palme, tradizione che resiste ancora oggi. 

 

Negli ultimi quindici anni di Don Romano Carrieri sono nati anche i vari gruppi parrocchiali tutt'ora presenti: Legione di Maria, Gruppo di Preghiera per Padre Pio, l'Azione Cattolica e il gruppo Scout AGESCI Taranto 20. Sono anni in cui la parrocchia cambia fisionomia, al passo con le nuove esigenze della comunità. 

 

Il 25 Dicembre del 1992 Mons. Benigno Luigi Papa consacra la parrocchia: in quell'occasione viene posta una lapide che ancora oggi fa bella mostra sulla destra, all'interno della stessa parrocchia. 

 

Nel 2000 a Don Romano (trasferitosi nella parrocchia "San Michele Arcangelo" di San Simone, una frazione di Crispiano) succede Don Franco Bonfrate, proveniente dalla parrocchia San Roberto Bellarmino, affiancato negli anni dall'allora accolito Francesco Mitidieri (oggi Don Francesco Mitidieri), Don Mimmo Pagliarulo, poi Don Danilo Minosa, don Mimmo RizzoDon Francesco Santoro

 

Sono, questi ultimi, anni di grande crescita per la comunità tutta e per il quartiere Salinella: nasce l'Associazione Pietre Vive, e nel 2004 viene inaugurato il Centro Socio Sportivo Culturale ("Un sogno da un milione").

 

Nell'Ottobre 2013 a don Franco succede don Giuseppe Cagnazzo, proveniente dalla Madonna delle Grazie di Grottaglie, e nello stesso anno viene aperto il Circolo Oratorio ANSPI Salinella. Dal Settembre 2014 è affiancato da Don Giuseppe Marino.

 

Grande è ed è sempre stato l'interesse verso i giovani del quartiere: se prima si parlava di cinema e biblioteca, oggi si parla di feste, corsi e tornei sportivi, cineforum, ma soprattutto eventi formativi come i ritiri spirituali ed i momenti di confronto

 

Il tutto segno di quella grande testimonianza cristiana, di preghiera e di impegno quotidiano che da circa quarant'anni contraddistinguono la vita parrocchiale della "Santa Famiglia di Nazaret", e che nel tempo hanno portato anche esempi di vocazione alla vita consacrata ed alle missioni: basti pensare a Don Amedeo Basile, vicario presso la Concattedrale "Gran Madre di Dio", a Suor Emanuela Viviano, Suor Enza Ancona e Suor Cristina Catapano, Pie Discepole di Gesù Maestro, e al Diacono Permanente Franco Noto.